Sapore di Sale

Sapore di Sale ( dal giovedì 6 a domenica 9 Settembre 2018 )

Sapore di Sale è una manifestazione culturale ed enogastronomica che mette al centro il sale dolce di Cervia, l’oro bianco da sempre associato alla vita, alla storia e all’identità della città.

Il sale è il protagonista nelle sue declinazioni storiche, culturali, culinarie, ambientali e salutistiche.

L’evento più caratteristico e tradizionale della manifestazione è la rievocazione storica dell’Armesa de sel, la distribuzione del sale di Cervia alla popolazione, dopo l’arrivo della burchiella al molo del Piazzale dei Salinari presso i Magazzini del Sale Darsena.

La manifestazione si svolge a Cervia, in vari luoghi della città, nel secondo weekend di settembre: giovedì 6, venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 settembre 2018.

Un po’ di storia :

La Rimessa del Sale, in dialetto romagnolo “Armesa de Sel”, è il momento centrale di Sapore di Sale e della Festa del Sale di Cervia.

La Rimessa del Sale è un’antica tradizione che si rinnova ogni anno, e che trae origine, storicamente, dai festeggiamenti che i salinari allestivano al termine della dura stagione di lavoro, nel mese di settembre. Era un momento di gioia collettiva che vedeva i lavoratori del sale con le loro famiglie protagonisti assoluti: lunghe file di burchielle, le imbarcazioni a fondo piatto utilizzate per il trasporto del sale, si muovevano dalle saline ai magazzini e qui sostavano per il controllo e lo stoccaggio della preziosissima merce, chiamata infatti “oro bianco”. La festa attirava in gran numero gli abitanti dei paesi vicini, ma anche importanti personaggi che non volevano perdere questo rito. Nel 1792 presero parte alla festa l’Arciduca Ferdinando d’Asburgo e l’Arciduchessa Maria Beatrice.

Nel secondo fine settimana di settembre, Cervia ogni anno ricorda la festa che per secoli ha segnato la vita della città.

Anche quest’anno, durante Sapore di Sale si tiene dunque la rievocazione storica dell’Armesa de Sel. Il sabato pomeriggio, la burchiella arriva lungo il canale, dalle saline fino ai magazzini – sapientemente guidata e trainata con le funi dai salinari – con un carico di 100 quintali di sale, che è poi distribuito al pubblico presente, sempre numerosissimo. Pubblico che si allinea in una lunga ordinata fila di centinaia di metri e che per ore resta sotto il sole cocente di settembre ad attendere la distribuzione rituale del sale. La domenica pomeriggio si replica esclusivamente la fase della distribuzione gratuita del sale.

Per dare uno sguardo all’intero programma della rassegna cliccate il seguente link .

Inoltre, scopri subito le nostre offerte per un soggiorno settimanale durante questa manifestazione storica e folkroristica all’insegna dello star bene e del mangiare bene !