• gallery
  • gallery
  • gallery
  • gallery
  • gallery

Territorio

LA CITTA’ DI CERVIA :

Cervia, elegantissima e rinomata località balneare della riviera adriatica (a 20 km a sud di Ravenna e vicina a Forlì, Cesena e Rimini), ha saputo conservare un fascino e un’atmosfera davvero esclusivi, in grado di soddisfare anche il più esigente degli ospiti.

Cervia antica Città del sale.

Cervia non solo mare, ma anche cultura e storia. Cervia non è solo città di vacanza, ma ha anche una storia affascinante da scoprire, testimoniata, ai nostri giorni, dai molti monumenti storico-artistici che si possono scoprire attraverso una visita del centro storico, progettato e ricostruito mattone dopo mattone alla fine del XVII secolo.

Il centro storico con la sua suggestiva Piazza Garibaldi rimane luogo di incontro per i cervesi; la sua Cattedrale del 1700 ospita all’interno la tavola della Madonna della Neve, della seconda metà del 500, proveniente da Cervia Vecchia e attribuita alla pittrice Barbara Longhi. Le antiche mura della città, che coincidono con le case dei salinari, sono ricche di piccoli giardini e luoghi ancora oggi pieni di fascino come la Piazzetta delle Erbe.

Il Borgo Marina, con la sua passeggiata marinara, è ricco di ristoranti tipici che ti accoglieranno con la consueta ospitalità romagnola che caratterizza Cervia, la “città del sale, delle pinete e del mare“.

Il Borgo Marina è collegato al centro storico attraverso la Torre San Michele e i Magazzini del Sale che ospitano anche il Museo del Sale.

IL TERRITORIO : MARE E SPIAGGIA, SALINE E PINETE

Le Saline di Cervia occupano un’area di 827 ettari. Istituite a Riserva Naturale di Popolamento Animale nel 1979, oggi rappresentano uno straordinario connubio tra lavoro umano e ambiente.

L’ambiente mantiene una flora e una fauna tipica delle zone umide, che non è possibile ammirare in nessun altro ambiente naturale. Ospita migliaia di uccelli acquatici tra cui fenicotteri, aironi, cormorani e tante altre specie; costituisce attualmente la Stazione Sud del Parco Regionale del Delta del Po.  Possibilità di visite guidate e momenti di bird watching.

Le saline, assieme alla pineta di Cervia e Milano Marittima (di oltre 260 ettari) e quella di Pinarella, caratterizzano l’ambiente naturale di tutto il territorio comunale.

MUOVERSI IN BICICLETTA :

Lasciate la vostra automobile comodamente parcheggiata di fronte al nostro Hotel Eros Residence perchè a Cervia, da noi in vacanza, non vi serve. La bicicletta è il mezzo di trasporto più idoneo per girare e conoscere il nostro territorio che possiede numerose piste ciclabili, sicure ed in grado di farvi raggiungere in poco tempo tutti i luoghi più belli e suggestivi.

Le biciclette che metteremo a vostra  disposizione gratuitamente vi porteranno in mezzo al verde della bella pineta e alla scoperta di luoghi ricchi di storia e di arte, lasciando alle spalle i frenetici ritmi cittadini.

Godetevi anche il piacere (slow) di passeggiare a piedi, in tutto relax, nelle pinete o lungo la spiaggia di Cervia, di Pinarella, di Tagliata o  di Milano Marittima: tutte località del Comune di Cervia affacciate sul mare, che con un litorale di 10 Km è caratterizzato da un arenile di sabbia finissima e da bassi fondali.

Tutto ciò è possibile soggiornando all’ Hotel Eros Residence il quale, oltre a essere l’ideale per una vacanza al mare tutto l’anno in completa libertà, vi accoglierà in un’atmosfera fatta di dolci e rilassanti passeggiate lungo il caratteristico Lungomare che rimane a 150 m dalla nostra Residenza Turistico Alberghiera.

Le nostre suite-appartamenti si trovano anche a pochi minuti di bicicletta da Milano Marittima o Pinarella e sono in grado di  accogliere la voglia di divertirsi dei giovani; mentre la loro ubicazione a Cervia, in posizione centrale ma molto tranquilla (chiamata Grazia Deledda), vicino al mare ma facilmente raggiungibile in automobile e non lontana dalla stazione ferroviaria, risponde al desiderio di comodità e di tranquillità delle famiglie.

1) PERCORSO STORICO-CULTURALE :

Cervia e Milano Marittima si presentano oggi ai suoi visitatori come un insieme di antico e moderno.

Il centro storico di Cervia è caratterizzato dal quadrilatero formato dalle “Case dei Salinari“.

I luoghi di maggior interesse sono qui di seguito segnalati:

  • Piazza Garibaldi è il cuore della città;
  • la Cattedrale è la struttura che domina Piazza Garibaldi (costruita a partire dal 1699) e presenta al suo interno dipinti di affascinante bellezza;
  • il Palazzo Comunale (costruito tra il 1702 e il 1712) rivela un cortile interno trasformato negli anni nella piccola Piazza Pisacane, altrimenti nota come “Piazza delle Erbe“, da sempre luogo di scambio e commercio;
  • il Teatro Comunale, che è un vero e proprio gioiello della città (nella migliore tradizione dei teatri risorgimentali).
  • la piccola Chiesa del Suffragio con lo splendido Crocefisso ligneo gotico del 1330 e il bellissimo organo del 1788 recentemente restaurato e che durante l’estate regala splendidi concerti;
  • i Magazzini del Sale e la Torre San Michele, ovvero il più antico magazzino “Torre”, costruito già nel 1691, che oggi ospita il MUSA ( Museo del Sale ) e il Museo Archeologico dove si trovano i pavimenti museali della Basilica di San Martino Prope Litus Maris. Di fronte ad esso c’è il magazzino “Darsena” ;
  • nell’accogliente giardino antistante i Magazzini del Sale splende il Tappeto Sospeso, la fontana ideata daTonino Guerra e realizzata dal mosaicista Marco Bravura nel 1977 in occasione del Trecentesimo anniversario della fondazione di Cervia (la fontana vuole ricordare i colori della flora e della fauna delle saline evocate dai bianchi mucchi di sale che il tappeto trasporta);
  • il Borgo Marina si sviluppa lungo il porto canale dove è visibile il faro del 1875. Frequentando il Borgomarina oltre ad ammirare le barche a vela e i pescherecci ormeggiati, si possono apprezzare le antiche case dei pescatori con appese alle pareti le formelle di ceramica, appartenenti alle famiglie storiche dei pescatori e raffiguranti le antiche vele della marineria cervese.

2) PERCORSO NATURALISTICO :

Oltre che a godere del mare, a Cervia il turista può immergersi in un vero e proprio percorso naturalistico.

Potrete iniziare, rigorosamente a cavallo della bicicletta,  partendo dalla pista ciclabile che si trova sul Lungomare di Cervia (a 150 m dall’Hotel Eros Residence) che si snoda lungo tutto il porto canale, fino a raggiungere le Saline. Qui, oltre al Centro Visite Salina di Cervia, potrete visitare la salina Camillone di origine etrusca, lasciata come testimonianza del passato.

Proseguendo e seguendo  le acque madri della salina, che alimentano i bagni termali delle Terme di Cerviaimmerse nella secolare pineta di Cervia e Milano Marittima, raggiungerete il Parco Naturale istituito nel 1963, con i suoi 30 ettari di pineta, di cui ne costituisce una propagine. Il Parco  Natuirale è un vero e proprio giardino botanico con indicati vari percorsi. Un ambiente ideale anche per tanti animali che sono stati introdotti tramite ripopolamento artificiale: asini, cavalli, cervi, caprette, anatre, cigni, oche, pavoni; lì potrte trovare anche un percorso adatto per fare  divertire i bambini, il CerviAvventura.

Poi, a poche centinaia di metri dal parco naturale, andando in direzione di Milano Marittima troverete la suggestiva Casa delle Farfalle, una serra climatizzata di oltre 500 m2 , in cui è stato ricreato l’ambiente tipico delle foreste pluviali: ospita migliaia di bellissimi esemplari che provengono dall’Africa e dal Sud America.

Infine, riattraversando la grande pineta di Cervia e Milano marittima, con paesaggi e angoli incantevoli attraverso 32 sentieri percorribili ritornerete in direzione del porto canale di Cervia avendo utilizzato le altre piste ciclabili, tutte a vostra disposizione.

3) PERCORSO ARTISTICO :

– La via dei Romei_

Le Vie dei Romei prendono il nome dai pellegrini diretti a Roma e provenienti da ogni luogo della cristianità medievale. I pellegrini viaggiavano di solito a piedi o su animali da soma e portavano le insegne del pellegrinaggio (la chiave di S.Pietro a Roma). L’ospitalità lungo il viaggio era garantita da appositi istituti caritativi che potevano essere autonomi oppure annessi a monasteri, pievi e cattedrali.

-Santuario della Madonna del Pino_

Si trova circa a 2 km da Cervia, sulla statale Adriatica in direzione di Ravenna. Il santuario risale al 1445. La Madonna del Pino si presenta con una facciata in stile tardo romanico, arricchito da un portale in sasso d’Istria donato nel 1557 dalla Comunità di Cervia.

-Santuario della Madonna degli Angeli_

Si trova nella piccola frazione di Cannuzzo a circa una decina di kilometri da Cervia . La Chiesetta è tipicamente Secentesca, si presenta con una facciata semplice e lineare. Celebre in modo particolare per il suo splendido affresco di origine Cinquecentesca con l’immagine della Vergine contornata da Angeli.

-Pieve di S. Stefano_

Si trova a Pisignano a circa 9 km da Cervia. La Pieve è una delle più antiche della provincia di Ravenna e si erge come prezioso gioiello al centro di una campagna coltivata a uva e alberi da frutto.

LO SPORT :

Cervia è una grande palestra all’aria aperta, un paradiso per tutti coloro che amano praticare qualsiasi tipo di disciplina sportiva.

L’offerta di attrezzature e  impianti sportivi è ricca: infatti, poco lontano dal centro e dalla pineta, si trovano importanti impianti sportivi, dove vengono organizzati tornei, gare e manifestazioni ad altissimo livello (comeL’Adriatic Golf Club di cui siamo soci, lo Stadio dei Pini, il Circolo tennis Cervia, il Cicolo Nautico, ilCentro Ippico Le Siepi“, il Palazzetto dello Sport con il suo Bocciodromo e la Pista di atletica leggerache rimane nelle vicinanze del nostro Residence).

Potrete praticare, oltre agli sport da spiaggia (come i racchettoni, il beach volley, il beach soccer, ecc) tutti gli altri sport:

  • ciclismo;
  • tennis;
  • karting;
  • mountain bike;
  • calcio;
  • atletica;
  • vela;
  • canoa;
  • palla a volo;
  • basket;
  • equitazione;
  • golf, che ha a disposizione il primo campo da Golf a 27 buche della Riviera e presenta pertanto un percorso di prim’ordine che si snoda anche in mezzo alla pineta.

I PARCHI DIVERTIMENTO :

Per scoprire la riviera adriatica c’è un sentiero alternativo: quello che ti porta attraverso i numerosi parchi tematici e del divertimento dislocati sulla costa tre Cattolica e Ravenna.

La scelta è tra parchi acquatici, delfinari, parchi tematici e laboratori didattici per un viaggio tra gli abissi e la preistoria, tra l’avventura e le emozioni.

Non ci si può annoiare in riviera e l’adrenalina sale in questi paradisi del divertimento organizzati per coinvolgere l’intera famiglia.

-PROVINCIA DI RAVENNA – CERVIA_

  • La Casa delle Farfalle – Centro tematico e didattico, Via Jelenia Gora, 6/ d, 49016 Milano Marittima (RA). Tel 0544/995671, Fax 0544/998308
  • Belafonte Tropical Golf – Parco giochi e divertimento, Via dei Cosmonauti, 48015 Pinarella di Cervia (RA). Tel e Fax 0544/980666
  • Centro Visite Saline di Cervia (RA) – Via Bova n°61, Cervia (RA). Tel 0544/573040, Fax 0544/974548
  • CerviAvventura – Parco Naturale di Cervia (RA) . Tel. 0544/995671  LA Natura come non l’hai mai vista ! L’ Emozione Vola fra i Pini  !!
  • Bar Binario 9 3/4   – Parco Naturale di Cervia (RA)
  • Mirabilandia – Parco divertiment ia tema, laboratori didattici per scuole. S.S.16 Adriatica Km 162, Località Mirabilandia, 48020 Savio (RA). Tel 0544/561156, Fax 0544/560195
  • Rocca di Riolo Terme – Museo del paesaggio dell’ Appenino faentino (RA)
  • Casa Monti – Alfonsine (RA)
  • Natura – Museo omitilogico e Centro Visite Parco Delta Po – S. Alberto (RA)
  • Centro di documentazione Ca’ Vecchia – Pineta San Vitale (RA)
  • Museo del Territorio – Ostello (FE)
  • Oasi delle Anse Vallive di Porto – Bacino di Bando – A Casa della Cicogna – Portomaggiore (FE)

-PROVINCIA DI FORLI’ – CESENA_

  • Atlantica –Parco acquatico, Piazza Marco Polo 4, 47042 Cesenatico (FC). Tel 0547/673367, Fax 0547/673370
  • Idro Ecomuseo delle Acque di Ridracoli (FC)
  • Museo Civico Mons. D. Mambrini – Galeata (FC)

-PROVINCIA DI RIMINI_

  • Italia in Miniatura – Parco Tematico, Via Popilia 239 – S.S. Adriatica Km 197, 47811 Viserba di Rimini. Tel 0541/732004, Fax 0541/732203
  • Delfinario di Rimini – Lungomare Tintori 2, 47900 Rimini. Tel 0541/50298, Fax 0541/50362
  • Fiabilandia – Parco Tematico, Via G. Cardano 15, 47900 Rivazzurra di Rimini. Tel 0541/372064, Fax 0541/378662
  • Aquafan – Parco Aquatico, Via Pistoia, 47838 Riccione (RN). Tel 0541/603050, Fax 0541/606454
  • Le Navi – Parco tematico marino, Piazzale delle Nazioni 1/A, 47841 Cattolica (RN). Tel 0541/8371, Fax 0541/831350
  • Osservatorio Naturalistico Val Marecchia  – Torriana (RN)

LE ESCURSIONE NEL TERRITORIO ROMAGNOLO :

– RAVENNA E DINTORNI_

Città monumentale di fama internazionale, è nota per i bellissimi mosaici e per i monumenti di grande suggestione. Meritano una visita:

  • il Complesso di San Vitale, composto dalla Basilica, dal Mausoleo di Galla Placidia e dal Monastero che ospita il Museo Nazionale;
  • il Battistero degli Ariani e quello Neoniano;
  • la Cappella Arcivescovile;
  • le Basiliche di Sant’ Apollinare NuovoSant’ Apolillinare in Classe;
  • il Mausoleo di Teodorico;
  • la zona dantesca con la chiesa di San Francesco e la Tomba di Dante;
  • il Museo Arcivescovile;
  • la Loggetta Lombardesca, dove ha sede la Pinacoteca Comunale;
  • il Museo d’Arte della città di Ravenna.

Bagnacavallo e Lugo_

Bagnacavallo, invece, è un antico borgo medioevale che conserva un centro storico caratterizzato dalla singolare struttura urbanistica, con lunghe vie porticate, numerosi palazzi nobiliari ed edifici religiosi. Merita una visita la Pieve di San Pietro in Sylvis, classico esempio di architettura protoromanica, che conserva all’internoaffreschi di scuola riminese del Trecento.

Poco distante, nel cuore della Romagna, sorge Lugo, animato centro commerciale che ospita ogni mercoledì un importante mercato. L’identità architettonica della cittadina, che risale al XVIII° secolo, rivela la grande vivacità culturale e la forte espansione economica del momento. La città, patria del famoso aviere Francesco Baracca, ospita um museo a lui delicato.

Faenza_

Cittadina di origine romana deve la sua fama alla produzione di oggetti in ceramica, di squisita fattura, esportati in molti paesi europei. Le presenze architettoniche più insigni di Faenza sono concentrate nelle due piazze principali: Piazza del Popolo e Piazza della Libertà. Il Museo Internazionale della Ceramica raccoglie pezzi di ogni provenienza geografica e di ogni epoca storica, dalle anfore del mondo classico alle moderne opere di Chagall e Picasso, con una ricca sezione dedicata alle ceramiche faentine del Rinascimento.

Ferrara_

È una splendida città medioevale-rinascimentale, affascinante per la struttura urbanistica. Meritano una visita:

  • la Cattedrale con la magnifica facciata romano- gotica;
  • l’imponente Castello Estense;
  • il Palazzo Schifanoia mirabilmente affrescato dal Cossa a da Ercole de’ Ercole de’ Roberi;
  • il Palazzo di Ludovico il Moro con il Museo Archeologico Nazionale;
  • il Palazzo dei Diamanti, tra i più celebri del Rinascimento italiano, sede della Pinacoteca Nazionale e della Galleria di Arte Moderna.

Comacchio e Pomposa_

Comacchio è una piccola cittadina tra Ferrara e Ravenna costruita su tredici isolette, famosa per la sua struttura lagunare e per le sue valli.

La visita in barca tra i ponti e canali è molto suggestiva.

A pochi chilometri sorge l’antica Abbazia di Pomposa, sede di una comunità cenobitica forse fin dal VIII° secolo. Qui trovarono ospitalità Papi ed Imperatori e il complesso monastico divenne un centro culturale rilevante e famoso per la sua ricchissima biblioteca. Gli affreschi del XIV° secolo che decorano la Basilica, il refettorio e la Sala Capitolare rendono il luogo unico, affascinante testimonianza di fede sopravvissuta nei secoli.

– RIMINI_

La città balneare per antonomasia abbina a questa moderna vocazione, testimonianze storiche, pregi architettonici, fervida vita culturale e soprattutto storia antica. Meritano una visita:

  • il Ponte di Tiberio;
  • l’Anfiteatro Romano e l’Arco d’ Augusto (testimonianze dell’epoca romana);
  • il Tempio Malatestiano, capolavoro rinascimentale di Leon Battista Alberti;
  • la Chiesa di Sant’Agostino con gli stupendi affreschi della Scuola Riminese del Trecento;
  • il Borgo di San Giuliano, quqrtiere dei marinai e pescatori;
  • il duecentesco Palazzo dell’Arengo e quello del Podestà museo Sismonoo.

Da Rimini si raggiungono in breve tempo la Repubblica di San Marino, la Rocca di San Leo e la città di Gradara.

-BOLOGNA_

Capoluogo dell’Emilia Romagna. Centro etrusco, poi gallico, fu colonia e municipio romano. Fra le sue mura nel sec. XI° sorse la prima Università del mondo.

Nel suggestivo centro storico, uno dei migliori conservati in Europa, si elevano antichi palazzi e chiese, ricchi di opere d’arte che testimoniano la rilevanza culturale che Bologna ebbe nel corso dei secoli.

Alla giornata dedicata alla scoperta del capoluogo si può aggiungere la visita di Dozza, antico borgo medievale fortificato, oppure di Imola dove si possono ammirare la Rocca Sforzesca e le eleganti dimore patrizie; per gli appassionati di automobilismo un’ultima tappa all’autodromo “Dino Ferrari”.